Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

SIMONA BENCINI QUARTET – UNFINISHED

13 Luglio @ 19:30 - 23:30

GAIAJAZZ Musica&Impresa
Direttore artistico ANTONIO FARAÒ

PRENOTAZIONI •
LINK TREE
https://linktr.ee/gaiajazz_festival

CONCERTO • SIMONA BENCINI QUINTET • UNFINISHED

Programma •
DALLE ORE 19:00 ALLE ORE 21:00 •
DEGUSTAZIONE ENO GASTRONOMICA
Dall’aperitivo alla cena, la Tenuta Polvaro ci presenterà piatti con prodotti del territorio accompagnati dai suoi pregiati vini.

Dalle 21:00 alle 21:30 D•TALK
intervento tematico con protagonisti d’eccellenza del mondo imprenditoriale.
Dalle 21:30 alle 23:30
CONCERTO

SIMONA BENCINI • voce
MARIO ROSINI • pianoforte
MIMMO CAMPANALE • batteria
MIKE RUBINI • sax
GIORGIO VENDOLA • contrabasso e basso el.

Entrata all’evento: 15€
Gratuito per ragazzi/e sotto i 13 anni
-In caso di pioggia il concerto si svolgerà sotto la loggia della Cantina.
Il costo del biglietto non comprende il consumo di cibi e bevande
Quest’anno il 10% del ricavato della rassegna verrà donato all’Associazione Oltre L’indifferenza di Fontanelle

+39 33568082
eventi@dotmob.it
www.dotmob.it

PROGETTO
Simona Bencini non si può definire una cantante jazz tout court, ma una cantante duttile che ha fatto della contaminazione e della trasversalità la sua cifra stilistica: dal soul-funk dei Dirotta su Cuba alla canzone d’autore di Pacifico ed Elisa, dal jazz di Stefano Bollani e Lmg 4tet allo swing della PMJO (Parco della Musica Jazz Orchestra). Accompagnata da Lmg 4tet, quartetto pugliese col quale aveva registrato il suo primo disco jazz “Spreading Love”( GrooveMaster 2011, Egea), Simona Bencini torna con “UNFINISHED”, album di jazz songs inedite che la presenta in veste in veste non solo di interprete ed autrice, ma anche di produttrice e discografica con la sua etichetta Sherazade Sound. . Fatta eccezione per la rivisitazione groovy dello standard di Duke Ellington “It don’t mean a thing”, gli altri brani sono tutti scritti da compositori italiani, fra cui il grande armonicista Bruno De Filippi, del quale Simona ci regala una toccante versione italiana della sua “April in NY” con un testo inedito dell’autore Giorgio Calabrese che Bruno le spedì qualche anno prima della sua scomparsa.
.
SIMONA BENCINI
Simona Bencini, voce e presenza inconfondibile dei Dirotta su Cuba, è una cantante sfaccettata, duttile che ha fatto della contaminazione e della trasversalità la sua cifra stilistica. Passa con agilità dal soul-funk dei Dirotta alla canzone d’autore di Pacifico ed Elisa, dal jazz più morbido allo swing delle big band con grande credibilità e con uno stile e timbro inconfondibili.
Di jazz ha cominciato ad appassionarsi negli ultimi anni, con la maturità, anche se in realtà l’incontro con importanti rappresentanti della scena jazz avviene già agli inizi della sua carriera coi Dirotta su Cuba. Le collaborazioni dei Dirotta su Cuba con grandi musicisti proseguono all’interno dei loro album e durante i loro concerti: Giuseppe Milici, Bruno De Filippi, Mario Rosini, Gigi Cifarelli, Demo Morselli, Alfredo Golino, Mimmo Campanale. Nel 2001 Simona viene chiamata dal grande pianista ed amico Stefano Bollani per incidere piano e voce il brano “In cerca di te” all’interno dell’album “Abbassa la tua radio”. Alla fine della track entrano in perfetto stile dixieland Javier Girotto e Mirko Guerrini ai sassofoni ed un giovanissimo Gianluca Petrella al trombone. Il successo dell’album, dove oltre a Simona compaiono altri importanti artisti italiani della scena pop e jazz – Irene Grandi, Elio, Peppe Servillo, Barbara Casini ecc.- impone presto la partenza di un tour con una super Band (Stefano Bollani, Enrico Rava, Ares Tavolazzi, Walter Paoli, Javier Girotto, Gianluca Petrella, Mirko Guerrini), tour che toccherà importanti festival e rassegne, fra cui il Premio Tenco e il Grey Cat, e che chiuderà in bellezza al Teatro Mancinelli di Orvieto ad Umbria Jazz Winter. Nel 2005 esce il suo primo singolo solista “QUESTA VOCE” (Warner), ballad intensa ed elegante scritta per lei da Pacifico, dove il pianoforte è suonato magistralmente da Stefano Bollani. Nel 2007 Simona verrà invitata a cantare nell’album del Parco Della Musica Jazz Orchestra, diretta da Maurizio Giammarco, album allegato a L’Espresso, in cui reinterpreta due brani di Mina, “Sabato Notte” e “Non gioco più”, mettendo a frutto così la sua collaborazione con la “Montecarlo Nights Orchestra” di Nick The Nightfly. Nel 2010 decide con l’amico Mario Rosini ed altri validissimi jazzisti della scena pugliese (L.M.G. 4tet alias Mario Rosini, Mimmo Campanale, Gaetano Partipilo, Giuseppe Bassi) di mettere sù un tributo a Duke Ellington, progetto che si evolverá e diventerà un vero e proprio album di inediti e standard, “Spreading Love”, pubblicato nel 2011 da Groovemaster di Gegé Telesforo, distribuito da Egea e presentato al Blue Note di Milano nel Febbraio 2011. Questo primo album di jazz di Simona & LMG 4tet, un incontro fra il jazz e la world music, con influenze che vanno dal funky alla fusion, dalla musica brasiliana allo swing, ben recensito dalle riviste specializzate, le conferisce ufficialmente credibilità nell’ambito jazzistico e continuità nelle sue performance live con svariate formazioni in tutta Italia. Nel 2015 partecipa ad Umbria Jazz Winter ad Orvieto con i Dirotta su Cuba riscuotendo un grande successo. Nel 2017 sale sul palco con i Dirotta su Cuba per una funky night insieme ad Incognito, Fabrizio Bosso e Mario Biondi. Nel 2018 Simona è stata invitata a cantare nell’album “Historias” di Alessio Menconi, superbo chitarrista jazz, il celebre standard “Nature Boy”. All’album partecipano Dado Moroni, Marco Fadda, il Trio Bobo, Gilson Silveira e molti altri. Nel 2019 viene chiamata dal pianista fuori classe Antonio Faraò come vocalist in alcuni suoi concerti del tour “Eklektik” con una super-band composta fra l’altro da Gary Granger al basso, da Dennis Chambers alla batteria e da Chase Baird al sax. Nel 2023 torna sul palco anche con i Dirotta su Cuba.

TENUTA POLVARO
Equilibrio e armonia, passione e dedizione sono i valori che caratterizzano l’impegno della famiglia Candoni De Zan e del team della Tenuta Polvaro.
La vinificazione non è solo una ricetta, ma è una costante ricerca per trovare il perfezionamento di un mestiere. È un impegno per la qualità senza compromessi.
E’ credere che ogni annata dovrebbe essere migliore della precedente attraverso attente pratiche di lavorazione dell’uva.
L’accoglienza e l’amore per il territorio sono alla base dell’operato della Tenuta Polvaro e diventano motivo di attrazione per ospiti di tutto il mondo che qui, nel cuore del Veneto Orientale, trovano bellezza, autenticità e un’esperienza unica.
Tenuta Polvaro produce a basso impatto ambientale per una maggiore sostenibilità. L’azienda è certificata SQNPI (Sistema Qualità Nazionale Produzione Integrata), un sistema che prende in considerazione tutti i mezzi produttivi e di difesa delle coltivazioni dalle avversità, in grado di ridurre al minimo l’uso nei vigneti delle sostanze chimiche di sintesi e di razionalizzare pratiche come la fertilizzazione, nel rispetto dei principi ecologici, economici e tossicologici. Dotata di un impianto fotovoltaico che garantisce efficienza energetica e conseguente abbattimento dei consumi. Il sistema altamente tecnologico di subirrigazione, la raccolta dell’acqua piovana e l’impianto di depurazione idrica contribuiscono a un risparmio d’acqua pari all’80%. L’attenzione alla sostenibilità si attua anche nella fase di produzione. La forte riduzione dei trattamenti chimici avviene attraverso pratiche meccaniche come la rimozione delle erbe infestanti, utilizzando sofisticati macchinari, che contribuiscono anche all’ossigenazione del suolo. Ogni anno, dopo il raccolto, viene praticata la decompattazione del terreno per aiutare le radici delle viti a crescere più forti e in salute. La fase di fermentazione ecologica sfrutta la CO2 prodotta naturalmente nei vinificatori Mythos, serbatoi all’avanguardia che consentono di ridurre sensibilmente il consumo di energia.
LINK TREE
https://linktr.ee/gaiajazz_festival Mostra meno

https://www.facebook.com/events/1134362381151328/

Dettagli

Data:
13 Luglio
Ora:
19:30 - 23:30
Sito web:
https://www.facebook.com/events/1134362381151328/

Organizzatore

Gaiajazz
Email
noreply@facebookmail.com

Luogo

TENUTA POLVARO, via Polvaro 35, Annone Veneto
TENUTA POLVARO, via Polvaro 35, Annone Veneto + Google Maps