Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Antonio Canova nel Veneto

Settembre 24 @ 14:30 - 17:30

Antonio Canova nel Veneto
Sabato 24 settembre ore 14:30
Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno

Per la prima volta verrà presentato al pubblico il nuovo volume “ANTONIO CANOVA NEL VENETO. Itinerari” edito da Marsilio Arte.
In occasione delle celebrazioni dei duecento anni dalla morte di Antonio Canova, Elena Catra e Vittorio Pajusco presentano una preziosa guida che racconta il genio della scultura neoclassica nei territori che lo hanno visto nascere e formarsi.

Antonio Canova incarna oggi l’essenza del Neoclassicismo, ma fu un protagonista assoluto dell’arte mondiale a cavallo tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento. Definito dai contemporanei il “novello Fidia”, le sue opere si trovavano nelle maggiori collezioni del mondo dagli Stati Uniti alla Russia. Questo libro nasce in occasione delle celebrazioni dei duecento anni dalla morte dell’artista, avvenuta a Venezia nel 1822, e si propone come un itinerario per guidare il visitatore alla scoperta delle molteplici testimonianze artistiche lasciate dallo scultore, pittore e architetto nella sua regione, il Veneto, a cui rimase sempre legato. Possagno, Bassano del Grappa, Vicenza, Padova, Verona e Venezia sono ricche di opere conservate nei musei, nei palazzi e nelle chiese del territorio. Il Tempio di Possagno fu regalato dall’artista al suo paese natale mentre per volere del fratello Giovanni Battista, dopo la morte di Antonio, gran parte delle opere dall’atelier romano venne trasferita a Possagno e Bassano del Grappa. Se infatti per ammirare le sue sculture in marmo bisogna fare il giro del mondo, basta invece recarsi a Possagno per vedere riuniti in un unico luogo oltre trecento lavori dell’artista (sculture, disegni, incisioni e dipinti): la più grande esposizione permanente di Antonio Canova al mondo. Il volume offre un percorso di visita permanente alla scoperta del territorio veneto: oltre alle opere si è invitati a scoprire i “luoghi canoviani” particolarmente significativi nella vita dell’artista.

Intervengono:
Moira Mascotto, Direttore Museo Gypsotheca Antonio Canova
Elena Catra, Autore e membro del Comitato di studio di Fondazione Canova onlus
Vittorio Pajusco, Autore
Vittorio Sgarbi, Presidente Fondazione Canova onlus

Elena Catra si è laureata al triennio in Conservazione dei Beni Culturali (2006) e alla specialistica in Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici (2008) all’Università Ca’ Foscari di Venezia con il massimo dei voti e la lode discutendo una tesi sul vedutismo veneziano dell’Ottocento. Presso il medesimo ateneo ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia delle Arti, con una tesi sulla famiglia degli scultori Ferrari e la didattica scultorea in Accademia di Belle Arti a Venezia. I suoi interessi scientifici riguardano la storia dell’arte dell’Ottocento in area veneta, con particolare riguardo alla figura di Antonio Canova, alla scultura, alla pittura, all’architettura e alla didattica accademica. Negli anni ha collaborato con diversi enti quali: la Galleria d’Arte Moderna di Udine, il Museo Gipsoteca Antonio Canova di Possagno (TV), il Comitato per l’Edizione Nazionale delle opere di Antonio Canova e l’Accademia di Belle Arti di Venezia. È membro del Comitato di Studio della Fondazione Canova Onlus “Museo Gypsotheca Antonio Canova” di Possagno. È fondatrice e membro (2012) della redazione della rivista on-line open access “MDCCC 1800”.

Vittorio Pajusco si è laureato in Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici all’Università Ca’ Foscari di Venezia con il massimo dei voti e la lode, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Storia delle Arti (Ca’ Foscari, IUAV) e l’abilitazione all’insegnamento della storia dell’arte nelle scuole superiori. I suoi ambiti di ricerca coprono l’arte moderna e contemporanea, con particolare attenzione alla storia della Biennale di Venezia e delle altre esposizioni d’arte del XIX e XX secolo. Si occupo inoltre di studi di genere, di archivi novecenteschi e di catalogazione, descrizione scientifica di beni culturali, curando alcuni progetti in questo senso per l’archivio della Biennale, i Musei civici veneziani (Ca’ Pesaro), i Musei civici di Vicenza e Bassano.

Evento gratuito fino a esaurimento posti
Prenotazione consigliata: posta@museocanova.it

https://www.facebook.com/events/486955323013098/

Dettagli

Data:
Settembre 24
Ora:
14:30 - 17:30
Sito web:
https://www.facebook.com/events/486955323013098/

Luogo

Museo Gypsotheca Antonio Canova
Museo Gypsotheca Antonio Canova
+ Google Maps